Comunicati Stampa

Come attivare la visualizzazione delle estensioni in Windows

come-realizzare-sito-web

Ogni cosa ha, tutto sommato, le sue estensioni. Ad esempio un file immagine può essere in formato JPG o PNG. Un file video può essere AVI o MKV.  Un eseguibile è un EXE. Insomma, non esiste un file senza un estensione, per questo motivo può essere anche una buona idea fare in modo di vederli tutti prima ancora di visualizzarli completamente.

Come mai? 

C’è una buona serie di motivi attualmente, e queste possono attualmente riguardare anche la sicurezza propria.

Per fare un esempio, alcuni virus possono cercare d’intrufolarsi nel sistema nascondendosi sotto un altro tipo d’estensione. Ad esempio un file immagine che è chiamato “Foto_mare.png.exe” con l’icona d’un formato immagine. Da come si può notare, il doppio formato permette di nascondere il vero scopo del virus, che è quello di funzionare come un file eseguibile – con il potenziale d’infettare il sistema. Attivando però la visualizzazione delle estensioni, si può notare ovviamente il trucco.

Con la visualizzazione delle estensioni attiva, è anche possibile controllare con precisione (o con maggior ragione, più velocemente) che tipo d’immagine stiamo cercando di visualizzare, avendo anche la possibilità di poter cambiare questi contenuti a piacimento. La visualizzazione delle estensioni infatti ci permette anche di cambiare velocemente quest’ultime, con diversi effetti possibili al seguito di questo cambio.

Vediamo perciò come attivare la visualizzazione delle estensioni, così da avere un esperienza per Windows più completa.

Su Windows 11

La Microsoft ha attualmente reso l’esperienza molto più semplice per gli utenti, in questo caso. Nella finestra sarà presente una sezione chiamata “Visualizza”. Cliccandoci sopra, sarà presente un’opzione in basso chiamata “Mostra”. Fra le opzioni a disposizione sarà presente anche quella che riguarda appunto le estensioni.

Per tutto il resto delle versioni di Windows

Ci sono attualmente diversi modi per attivare le estensioni sulle vecchie versioni di Windows. Quelle più recenti hanno un sistema simile a Windows 11: cliccate su “Visualizza” nella finestra, e fra le opzioni a disposizione verso destra sarà presente “Estensioni nomi file”.

Su Windows 7 quest’opzione è invece presente sotto “Organizza” e fra le opzioni a disposizione per la cartella e la ricerca.

Altrimenti vi sarà necessario entrare nelle opzioni Cartella. Per fare ciò, cercatelo nel menù avvio oppure aprite esegui (tasto destro su Start o usando la combinazione WIN+R) e scrivendo “control folders”.

Sotto “Visualizzazione” sarà presente la scelta per abilitare le estensioni dei files.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *